Il CLab UniPA si prefigge l’obiettivo di promuovere la cultura dell’innovazione e dell’intraprendere economico, stimolando in particolare l’interdisciplinarietà anche attraverso il ricorso a nuovi modelli di apprendimento. Attraverso la creazione di un ambiente culturalmente e tecnologicamente stimolante, il CLab UniPA supporta gli studenti nello sviluppo di progetti di innovazione a forte vocazione imprenditoriale. Durante l’esperienza presso il CLab UniPA, studenti provenienti da diversi ambiti disciplinari lavoreranno insieme a progetti comuni, acquisendo strumenti e capacità progettuali, organizzative e di comunicazione trasversali a diversi ambiti del sapere.

Il programma di formazione, che non richiede competenze specifiche ed è compatibile con qualsiasi tipo di formazione pregressa, prevede la realizzazione di attività di eccellenza per sviluppare competenze utili a: 

  • integrare conoscenza manageriale e scientifica; 
  • sviluppare capacità di problem setting e solving, quindi capacità gestionali legate soprattutto al lavoro in team; 
  • analizzare le opportunità imprenditoriali e di mercato legate a specifiche conoscenze scientifiche e tecnologiche e idee imprenditoriali; 
  • acquisire competenze relazionali e utilizzare strumenti innovativi per la presentazione delle idee, secondo standard affermati a livello internazionale (ad es. elevator pitch); 
  • redigere piani di fattibilità di impresa (business plan). 

È prevista, inoltre, un’attività di animazione dei partecipanti mediante un supporto fornito attraverso il coinvolgimento di incubatori, enti e società operanti sul territorio e non solo, con l’obiettivo di creare un network in grado di supportare il successivo sviluppo dell’idea innovativa.

 


Il corso nasce in seno al progetto nazionale finanziato dal MIUR “Scuole, musei, città della scienza, e imprese: una rete nazionale per promuovere la cultura tecnico-scientifica attraverso l’uso didattico dei robot”.

Il progetto, guidato dalla Scuola Superiore Sant’Anna (ente capofila), copre il territorio nazionale e inaugura e/o consolida relazioni scientifiche, non solo a livello accademico, tra gli enti partner:

 Scuola Superiore Sant’Anna (ente capofila)

  • Università degli Studi di Milano-Bicocca
  • CNR (Istituto di Tecnologie Didattiche di Palermo)
  • Università di Siena
  • Università degli Studi di Palermo
  • MetaIntelligenze Onlus
  • PalermoScienza
  • Rete Nazionale di Scuole per la Robocup Junior Italia


Il progetto

Attraverso l'erogazione di tre corsi di formazione al nord, centro e sud Italia (Pisa, Milano e Palermo), destinate a insegnanti e operatori nel campo educativo, verranno fornite le competenze necessarie ad attivare percorsi laboratoriali di cooperative-learning basati sulla robotica educativa.
Gli insegnanti e gli operatori formati diventeranno, a loro volta, promotori delle pratiche apprese nelle loro realtà di appartenenza. Infatti, il progetto prevede l'attivazione di laboratori didattici di robotica educativa in scuole primarie e secondarie, l'organizzazione di tre Festival della Robotica (Nord, Centro e Sud Italia),  mostre interattive in cui gli studenti delle scuole esibiranno le loro creazioni (Zoo dei Robot) ed esposizioni aperte divulgative-interattive di attività di ricerca e sviluppo scientifico-tecnologico. 

Lo scopo finale è quello di elaborare un MODELLO BLENDED LEARNING per la promozione scientifica che fornisca linee guida metodologiche per la progettazione, conduzione e valutazione di attività laboratoriali di robotica educativa, finalizzate all’apprendimento di competenze disciplinari e trasversali tecnico-scientifiche, anche in situazioni di Bisogni Educativi Speciali (BES) da svolgersi in contesti scolastici e non, anche attraverso il dialogo con le aziende, in contesti sia